christmas gifts


ieri ho ufficialmente finito i miei regali di Natale. Lista completata, finally. Certo, parcheggiare davanti ai negozi del centro Milano  e infrangere ogni regola della strada e del buonsenso è stato geniale per completare il tutto in un paio d’ore, ma da sola non avrei mai potuto. Ho iniziato anche l’opera di impacchettamento che proprio non mi appartiene. Devo avere anche confuso quelle quattro idee distorte di mio figlio sul Natale, perchè, a parte l’assenza dell’albero, mi ha visto fare tutti i pacchetti mentre lui entrava e usciva dal mio ufficio. “Sono quelli per i grandi” è stata la mia pronta risposta, “ai piccoli ci pensa Babbo Natale”. Io! Che sono sempre stata così attenta e lasciavo la porta aperta per far entrare Santa Claus in piena notte (non avevo ancora il camino), non pulivo le tracce del suo passaggio e lasciavo latte e biscotti sotto l’albero….
Vi ricordate quando Carolina, il giorno prima di partire per Rovaniemi, il paese di Babbo Natale, mi ha guardata e mi ha detto “Mamma, mi hanno detto che Babbo Natale non esiste!”. “Certo che esiste! Facciamo così, andiamo comunque in Lapponia e potrai vedere coi tuoi occhi e decidere da sola….”

best christmas card ever


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s