waiting for valentine’s day 5



Ludwig Van Beethoven
Buon giorno, 7 luglio 


Anche a letto i miei pensieri corrono a te, mia immortale amata, lieti, talvolta, poi di nuovo tristi, in attesa di sapere se il destino ci esaudirà. Per affrontare la vita, io debbo vivere esclusivamente con te oppure non vederti mai.
Sì ho deciso di andare errando lontano, fino a quando potrò volare tra le tue braccia, dirmi davvero a casa mia presso di te e, circondato dalle tue braccia, lasciare che la mia anima sia trasportata nel regno degli spiriti beati. Ahimè, purtroppo deve essere così – Tu ti rassegni, tanto più perchè tu conosci la mia fedeltà verso di te, mai alcun’altra donna potrà possedere il mio cuore, mai – mai – Oh Dio, perchè si deve star lontani da chi si ama tanto; eppure la mia vita a Vienna in questo momento è una vita atroce – Il tuo amore ha fatto di me il più felice e infelice dei mortali – Ora alla mia età, avrei bisogno di regolarità e stabilità nella mia vita – può accordarsi questo con i nostri rapporti? – Angelo mio, proprio ora vengo a sapere che la posta parte tutti i giorni – e debbo perciò terminare, in modo che tu possa ricevere subito la lettera – Sii calma; soltanto considerando con calma la nostra esistenza, possiamo raggiungere il nostro scopo che è di vivere assieme – Sii calma – amami – Oggi – ieri – che struggente desiderio, fino alle lagrime, di te – di te – te – vita mia – mio tutto – addio – Oh, continua ad amarmi – non disconoscere mai il fedelissimo cuore del tuo amato.
L.
eternamente tuo
eternamente mia
eternamente l’uno dell’altro

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s