mykonos. friday. just landed

Splendid t-shirt, Jbrand leather pants, YSL bag, Missoni sneakers, Celine sunglasses

aneddoti di viaggio. Era da tantissimo che non prendevo un volo charter. Check-in da Meridiana, una sorta di ritrovo nell’area gruppi e assistenti Alpitour, Veratour, e quantaltrotour di fianco alla coda, in caso di necessità. Timidamente la avvicino dopo il check-in e chiedo se devo fare qualcos’altro (non sia mai che sbagli) e mi spedisce (non devo fare nulla) senza zainetto, marsupio o porta-documenti. Devo dire che sono un po’ delusa! Nel frattempo arriva un messaggio dal nostro “autista”: “Una volta accompagnavo i Kardashian nella lounge, al fast track con check-in immediati. Oggi appuntamento nell’area gruppi con borsa logata in omaggio. Caffè a turno per non perdere il posto della coda dei vacanzieri fantozziani! Mi sembra di aver accompagnato i Cesaroni! Scherzo buone vacanze!”. Kidding…Il volo parte da una zona inesplorata di Malpensa e sul pullman ce n’è per tutti. Qualche signora attempata si preoccupa della pastiglia dimenticata, qualcuno sfoglia i documenti di viaggio, altri sono tesissimi. La hostess controlla le mie carte d’imbarco (6 ABC) e mi indica i posti (non è che fosse poi così difficile trovarli). Si parte. Una turbolenza fa si che spesso il comandante cambi altezza (spiega lui). Il segnale delle cinture di sicurezza è perennemente acceso e a, un certo punto, l’aereo balla così tanto da spaventarmi a morte (neanche sull’aereo da quattro da Tobago a Barbados, un secolo fa, sotto un diluvio universale, avevo avuto così paura). Accedere al bagno è una missione impossibile e io ripenso alla povera signora che non ha preso la sua pastiglia. Nel frattempo un passeggero minaccia una hostess (quale sarà l’arcano motivo per litigare con una hostess?? Cosa può avergli fatto? Gli ha dato il the anziché il caffè?!). In fase di atterraggio lasciamo ruote e carrello sulla pista e manchiamo per un pelo l’esplosione. Un passeggero spiega che è così perché a Mykonos c’è troppo vento ed è l’unico modo per non cappottarsi. Magari è un ingegnere e ha ragione lui. Io rimango perplessa. Guglielmo chiede se “quello è un aeroporto”…la voce della verità. Lui che pensava di passare da Londra….

Finally at Malpensa airport: Victoria Secrets

Mykonos airport

my room
my bathroom

Mykonos Blue. Rainy day

Zara shorts, Calypso St.Barth shirt, Fendi sandals, Wayuu Taya Bag
my beach

first sunset

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s