Long week-end in Istanbul

Sono passati tre anni dalla mia ultima volta qui a Istanbul, ma il suo fascino è rimasto invariato. Sono arrivata venerdì sera, giusto in tempo per lasciare le valigie in albergo e correre, via mare, a cena dall’altra parte del Bosforo, quella orientale. La prima mattina l’ho dedicata ai regali di Natale al Grand Bazaar, ma poi sono fuggita dalla folla di turchi delle vie esterne e del Ponte di Galata verso l’elegante quartiere di Nisantasi.

It’s been three years since my last time in Istanbul, but its charm remains unchanged. I landed on friday night, just in time to leave my baggage at the hotel and take the boat to  go to the restaurant on the other side of the Bosphorus, the asian side. First morning was all dedicated to the Christmas presents at the Grand Bazaar, but then I left the turkish crowd, the local shopping streets, the Galata Bridge to go to the stylish district of Nisantasi.


Turkish Airlines, la compagnia sponsorizzata da Kobe Bryant….un pezzo di LA anche qui
Bosphorus Bridge
Tapas turche nella parte orientale del Bosforo da Tapasuma
il Four Seasons Bosphorus
Lo stretto è pienissimo di meduse
Morning blogging
Che colazione!
Dal taxi

Al Grand Bazaar
Mint-tea-time sotto le volte del Grand Bazaar

Una volta veniva dato ai gabbiani, ora il Simit è la risposta al bagel americano
Dal Ponte di Galata

Canne da pesca dal Ponte di Galata

La Moschea Nuova

Beymen Blender, sette piani di favoloso shopping

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s